Lettori fissi

martedì 15 aprile 2014

PASTIERA NAPOLETANA DI RISO E DI GRANO

Buonasera,   cari amici ed  amiche!
Colgo l'occasione di questo post per augurare a tutti voi una Pasqua serena ed in salute con i vostri cari e con i vostri amici....
Paese che vai usanza che trovi; primi piatti, secondi e dolci ogni luogo ha una sua tradizione ed inevitabilmente si aspettano delle feste importanti come questa per preparare qualcosa di buono ma a mio avviso è anche l'occasione per stare insieme alle persone che si vogliono bene!!
Io sono molto tradizionale amo i profumi ed i sapori di una volta; la voglia di preparare tutti insieme e magari di svegliarsi qualche ora prima per preparare un bel banchetto!!!
Il dolce che non manca mai a Pasqua è la pastiera napoletana nella mia famiglia la prepariamo in due modi con l'aggiunta di grano oppure con solo riso, altra cosa importante per una buona riuscita è la cottura esse infatti non devono essere troppo cotte altrimenti diventano asciutte e nemmeno troppo molli, altrimenti  l'interno rimane crudo.
ECCO LA RICETTA DELLA MIA FAMIGLIA...

FASI:
1) La prima fase prevede, il giorno prima,  di mettere a mollo il grano,  in alternativa potete utilizzare quelli in barattolo già pronti.


   






2) Sempre il giorno prima preparazione della pasta frolla che va poi conservata in frigo e chiusa in pellicola trasparente:

Ingredienti:
1 kg. di farina alta pasticceria Molini Pizzuti;
5 uova intere;
100 gr. di burro;
100 ml. di latte; 
6 cucchiai di zucchero semolato;
1 pizzico di sale.

FASI:


  •  Disponete la farina su una spianatoia ed al centro versatevi di volta in volta tutti gli ingredienti:






  • Continuate ad impastare facendo amalgamare tutti gli ingredienti;



  • Il vostro impasto dovrà risultare morbido ma non troppo: dategli la forma di un filoncino oppure di un panetto e conservatelo in una pellicola in frigo.
 

3)Preparazione dell'interno delle pastiere; lo strato che dovete disporre nelle vostre teglie è sempre quello di pasta frolla mentre l'interno potete farlo a vostro piacimento e gusto  seguendo questo post!

Ingredienti per la pastiera di grano:
  • 500 gr. di grano;
  • 700 gr. di ricotta;
  • 700 di zucchero;
  • 300 ml. di latte;
  • 7 uova intere:
  • 3 tuorli;
  • 2 bustine di vanillina;
  • 2 fiale di fior d'arancio;
  • 1 bustina di cannella;
Il grano va precedentemente cotto con il latte e burro, fatelo raffreddare e poi aggiungete tutti gli ingredienti come sopra elencati, questo è il risultato finale.


Ingredienti per la pastiera di riso:
  • 500 gr. di riso;
  • 500 gr. di zucchero;
  • 15 uova intere;
  • 500 gr. di ricotta;
  • 2 bustine di vanillina;
  • 1 bustina di cannella;
  • 2 fialette di aroma millefiore;
Prima di tutto fate cuocere il riso con lo zucchero; mentre in un'altra ciotola amalgamate le uova con la ricotta, unite i vari aromi, quando il riso e lo zucchero saranno raffreddati potete unire i due composti.

 
Dopo potete lasciare i due preparati nella vostra pentola anche per tutta la notte a temperatura ambiente; noi abbiamo provveduto alla cottura il giorno dopo!!!

Appena svegli abbiamo provveduto ad accendere il nostro forno a legna; esso non deve essere troppo forte ricordatevi che le pastiere devono cuocere all'incirca 25/40 minuti...

 
  • Abbiamo iniziato a preparare le nostre teglie ungendole con un pò di burro;


  • All'interno abbiamo fatto uno strato di pasta frolla non troppo spesso e le abbiamo riempite con i  nostri preparati di riso e grano; 




  • Prima di infornarle, su ognuna di esse abbiamo fatto delle striscioline con la pasta frolla rimasta, questo per abbellirle ulteriormente.







Una volta cotte vanno raffreddate se volete potete anche cospargerle di zucchero a velo prima di servirle!!

   




Spero di avervi ben illustrato il procedimento se avete bisogno di qualche chiarimento sono qui a disposizione!!!






Ringrazio le aziende per la gentile collaborazione!!!

42 commenti:

  1. quando si prepara la pastiera è arrivata la pasqua! poterla preparare in casa è una tradizione senza fine :) ti aspetto da me buon pomeriggio.

    RispondiElimina
  2. E' DA PARECCHIO CHE NON PREPARO LA PASTIERA DI RISO,PERCHE' A CASA MIA PREFERISCONO QUELLA DI GRANO,PERO' A VEDERLA....MMMMHHHH

    RispondiElimina
  3. anche da me c'è la tradizione della pastiera , io le preparerò venerdi, ma solo di grano :)

    RispondiElimina
  4. Il tuo procedimento per fare queste bontà è chiarissimo! le farò preparare a mia moglie di sicuro :D complimenti sei bravissima

    RispondiElimina
  5. Ottima questa rivisitazione dalla pastiera napoletana! Mi piacerebbe molto farla in casa per farla assaggiare alla mia famiglia

    RispondiElimina
  6. Per me la vera pastiera è quella che preparava la mia nonna. Apprzzo molto la ricetta della pastiera classica che hai messo, è bellissimo il risultato. Buona Pasqua!

    RispondiElimina
  7. Quanto lavoro c'è dietro alla preparazione di questa buonissima pastiera napoletana!!!! Io l'ho assaggiata la scorsa estate quando sono stata a napoli una squisitezza!!!

    RispondiElimina
  8. La pastiera di grano e quella di riso non rappresentano solo una tradizione ma incarnano la Pasqua campana poi la cottura nel forno a legna gli dà quel tocco inconfondibile. Complimenti e buona Pasqua anche a te.

    RispondiElimina
  9. Uno dei dolci più noti e apprezzati della tradizione dolciaria napoletana. Approfitto per augurarti serene festività pasquali. ciao

    RispondiElimina
  10. Anche tu...:)
    Ma avete intenzione di farmi morire stasera...che voglia di mangiarla la pastiera napoletana!!! La adoro ma non ho mai provato a cucinarla, aspetto sempre quella della mia amica, anzi, dalla madre della mia amica, che la fa ottima!!! Ottimo post!!! :)

    RispondiElimina
  11. Mamma mia Anna anche tu in questo periodo come me, sei presa dalla preparazione delle Pastiere. Complimenti come sempre, per le tue splendide realizzazioni

    RispondiElimina
  12. La pastiera è uno dei dolci che più amo, ma che non mi sono mai azzardata a realizzare, anche perchè di tanto intanto me ne prepara una la mamma di un amico, napoletana verace. La sua pastiera è straordinaria. Grazie per le ricette, proverò anch'io.

    RispondiElimina
  13. E da tanto che non preparo la pastiera, solitamente in questo periodo ho già comprato tutti gli ingredienti!!
    Le tue sono davvero deliziose!

    RispondiElimina
  14. Ma che bello il tuo post ..leggendolo si respira proprio un aria di casa , di tradione e di sapori genuini..amo la pastiera e quando posso la compro anche se sono di Roma mi piace troppo..queste che avete realizzato voi sono bellissime e devono essere buonissime..mi hai fatto venire una voglia!!!

    RispondiElimina
  15. buonissime le tue pastiere, ma sai che è da una vita che non lke mangio? ed avendo perso la ricetta non sapevo proprio come prepararle, ora posso farle di nuovo, un abbraccio

    RispondiElimina
  16. Ciao carissima ma lo sai che in vita mia non ho mai preparato una pastiera? Leggere il tuo post e vedere la ricetta presentata in modo così chiaro ed articolato nel tuo post mi ha fatto venire voglia di provarci a mia volta! Tanto più che il tuo risultato è davvero perfetto!

    RispondiElimina
  17. Ne ho sentito parlare ma non lo mai assaggiata ne preparata chi sà con la tua ricetta in questi giorni la proverò

    RispondiElimina
  18. le tue pastiere sono deliziose anche perchè sono realizzate con ottimi ingredienti, anche io oggi con mia suocera prepareremo le pastiere!

    RispondiElimina
  19. chissà che bontà questa ricetta realizzata con ingredienti di qualità, dovrò seguirla passo passo e sperare in un risultato ottimo come il tuo, grazie per tutto!

    RispondiElimina
  20. Amo la pastiera napoletana, ho avuto la fortuna di assaggiarla da un' amica campane e ancora me la ricordo... Non so se sarei in grado a farla, il procedimento mi sembra laborioso ed io con i dolci non vado tanto d' accordo, ma l' aspetto delle tue pastiere e' talmente invitante che quasi, quasi provo! Buona Pasqua.

    RispondiElimina
  21. Adoro questo docle della tradizione napoletana ma non ho mai pensato di farlo..forse perchè l'ho visto sempre iun po' complicato da realizzare..ma oggi grazie alla tua bellissima e dettagliata recensione ho spazzato via tutti i miei timori e credo che motlo presto proverò a rifarlo...bravissima come sempre!!!

    RispondiElimina
  22. Non è facile preparare la pastiera ci vuole grande accortezza e tanta passione nel rispettare le regole e la cottura. le tue sono meravigliose bravissima e buona pasqua

    RispondiElimina
  23. wow la pastiera cotta a legna!!! Quella non l'ho mai provata, vengo a mangiarla da te!

    RispondiElimina
  24. Che meraviglia questa pastiera e quanto lavoro c'è dietro nel prepararla, complimenti Annuzza è spettacolare e chissà che buon sapore :)

    RispondiElimina
  25. Adoro la pastiera ma non l'ho mai fatta io devo proprio provare la tua ricetta

    RispondiElimina
  26. ciao Anna, io sono napoletana eppure la pastiera di Riso non l'ho mai fatta ne assaggiata... complimenti! passo questa ricetta a mia cognata visto che sono da lei a Pasqua, grazie, e buona pasqua anche a te

    RispondiElimina
  27. Non l'ho mai assaggiata la pastiera ,ma ha veramente un aspetto invitante,proverò a farla anche io!

    RispondiElimina
  28. Una ricetta nuova per me ..sembra moto semplice da realizzare e con gli ingredienti che hai utilizzato sarà sicuramente deliziosa

    RispondiElimina
  29. Ricetta molto adatta per queste feste pasquali. Non ho mai assaggiato la pastiera napoletana, anche se comunque qui in Sicilia abbiamo delle tradizioni culinarie pressocchè simili

    RispondiElimina
  30. ecco vedi? per questo amo la pasqua. per la tua pastiera andrei a napoli anche a piedi. Però visto che mi hai scritto la ricetta provo a rifarla cn le mie mani :)

    RispondiElimina
  31. La pastiera napoletana è davvero ottima e tu sei stata bravissima a prepararla scegliendo anche degli ottimi ingredienti.

    RispondiElimina
  32. caspita ma quante ne avete preparate???? fantastiche!
    adoro la pastiera napoletana ma non essendo partenopea non so la ricetta originale! questa che proponi è davvero interessante......se faccio in tempo acquisto tutti gli ingredienti e ci provo...ma con una sola tortiera!!!!

    RispondiElimina
  33. Mamma mia, davvero ne hai preparate per un reggimento!!
    Eh si, lo so, quando sono buone finiscono davvero in un baleno!!
    mandamene una da me!!

    RispondiElimina
  34. di riso?non lo sapevo che si poteva fare!che meraviglia1

    RispondiElimina
  35. Oggi ho provato a fare la pastiera per la prima volta ma devo avere sbagliato qualcosa, si è gonfiata tantissimo in forno e ricorda la consistenza del budino!! Dove avrò sbagliato??

    RispondiElimina
  36. Sei bravissima, ma quante teglie hai preparato? Affascinante l'uso del forno a legna. Non ho mai provato la pastiera di riso e approfitto della tua ricetta per provarla.

    RispondiElimina
  37. Ti sembrerà strano ma anche se sono campana, la pastiera non mi piace molto, però la preparo spesso per i miei cari, ti sono venute proprio bene complimenti! Auguri di buona pasqua

    RispondiElimina
  38. Che bella ricetta.. sinceramente non ho mai provato a fare la pastiera, ma dato i tuoi dettagli e il risultato cosi buono sicuramente ci provero! Ti faro sapere :)

    RispondiElimina
  39. Adoro la pastiera! Mia nonna era una specialista nel farla ma ero troppo piccola quando la faceva per ricordarmi la ricetta! Quasi quasi riprendo la tua ricetta e provo a replicarla! Magari anche per Pasqua! A proposito! Tanti auguri!

    RispondiElimina
  40. un dolce della tradizione che piace a grande e piccini,in casa non manca mai quando arriva pasqua,pero' quello preparato da te deve essere ottimo perche' cotto nel forno a legna che esalta di piu' il sapore

    RispondiElimina
  41. Che bella la tua preparazione Anna, un dolce molto laborioso ma dal gusto unico. Complimenti.

    RispondiElimina
  42. certo che a pensare che dietro ad un dolce di tradizione come la pastiera napoletana c'è tanto lavoro ma anche tanto amore e passione per la buona cucina.....bisognerebbe assaporare delicatamente ogni istante di questo dolce fantastico! complimenti!

    RispondiElimina